News

Prosegue con grande successo la didattica online organizzata dal Comitato Lombardo e, dopo aver effettuato 10 corsi di aggiornamento (recupero dei corsi saltati causa Covid), lo staff della didattica composto da Eugenio Malossi, Matteo Galluppi, Pietro Parigi, Francesco Sanfilippo, Stefano Pella, Andrea Guidugli, Alessandro Geddo e Beppe Fulgoni, ha programmato altri 16 appuntamenti per i tecnici e 3 corsi per i preparatori atletici.

“Come diceva Albert Einstein, è 'nel mezzo delle difficoltà che nascono le opportunità', e sono proprio queste parole che ci hanno spinto a trovare nuove soluzioni ed opportunità per stare vicini ai tecnici lombardi in questo periodo di emergenza – dice Matteo Mizzon Responsabile Sviluppo Regionale Lombardo. In questo momento di difficoltà abbiamo deciso di sfruttare il momento di sosta forzata dai campi per poter dare diversi strumenti ai nostri tecnici per farsi trovare pronti alla ripresa delle attività”.


Questa nuova modalità di interazione, ovviamente ancora da sviluppare appieno, non è sicuramente uguale ad un corso in presenza ma ha diversi vantaggi. Per esempio, la modalità telematica permette di poter frequentare un corso non dovendo perdere tempo nello spostamento. Inoltre, è possibile prevedere molti più appuntamenti.

Complice il desiderio dei tecnici di poter parlare di rugby in questo periodo, i 520 posti disponibili per i tecnici e i 60 per i preparatori sono andati presto esauriti.
I temi di cui si parlerà sono, per il Livello Bambini, “il TAG Rugby” e “i giochi ludico motori” mentre, per il Livello Adolescenti, i temi sono “difesa da prima fase” e “contrattacco e transizione”. Per quanto riguarda i preparatori, il tema sarà "La corsa nel rugby".

Il desiderio di tutti è quello di riportare il prima possibile le nuove conoscenze in campo con i nostri tesserati.

Condividi

La pandemia da Covid-19 e lo stop dell’attività a livello globale impongono di sviluppare nuovi strumenti per poter sostenere i tecnici nel loro percorso formativo. In questo clima i Docenti del Comitato Lombardo, lo scorso lunedì 11 maggio, hanno iniziato a svolgere corsi di aggiornamento online. Questi primi appuntamenti sono stati riservati ai tecnici che erano iscritti agli aggiornamenti previsti nel calendario didattico del comitato, ma che sono sfortunatamente stati annullati a causa dell’emergenza sanitaria. Da lunedì 11 a venerdì 15 maggio si è svolto il recupero dell’aggiornamento per il Livello Bambini dal tema: “I giochi ludico motori nelle categorie dall’U6 all’U12” mentre, la prossima settimana, da lunedì 19 a venerdì 23 maggio, si terrà l’aggiornamento valido per il Livello Adolescenti: “Difesa da Prima Fase”. Sempre a partire dalla prossima settimana, sarà possibile iscriversi a nuovi corsi che verranno proposti dalla Struttura Tecnica del Comitato, sempre in modalità telematica, e che saranno pubblicati sul sito e inviati alle Società. Nel frattempo, anche per i preparatori atletici, sono stati organizzati due corsi aggiornamento, in calendario per il 26 e 28 maggio.

Condividi

Roma. Si è svolta giovedì 16 aprile, in video-conferenza, una riunione del Consiglio Federale FIR. Il Consiglio, in coerenza con l’impegno assunto a garantire il maggior numero di risorse economiche a supporto del movimento, ha deliberato su suggerimento del Presidente di portare a due milioni di euro il fondo a sostegno del rugby domestico. La disponibilità delle risorse costituenti il fondo potrà essere ulteriormente incrementata. L’incremento si è reso possibile in virtù di una serie di contribuzioni volontarie del Consiglio e della dirigenza e dal reperimento di risorse liberate dalla mancata partecipazione di Squadre Nazionali a manifestazioni continentali Rugby Europe nella finestra di aprile-giugno. Il Consiglio ha successivamente analizzato e approvato all’unanimità la proposta del Settore Tecnico per la definizione dei criteri di distribuzione delle risorse del fondo per i Club nazionali, confermando in ogni caso la piena corresponsione dei contributi chilometrici previsti sulla base dell’attività svolta al momento della delibera di sospensione definitiva dell’attività 2019/20 del 26 marzo scorso per i Campionati di Serie A Maschile e Femminile, Serie B, Under 18 e Serie C, girone sardo. La distribuzione delle risorse a disposizione del fondo avverrà tramite l’applicazione di un moltiplicatore dell’indicatore di performance e partecipazione di ogni Club all’attività domestica, ad esclusione dell’attività Seniores del Peroni TOP12, per la quale già il Consiglio aveva confermato i contributi previsti alle Società partecipanti. Sulla base dell’applicazione dei criteri definiti, il Consiglio Federale in occasione della prossima riunione fissata per giovedì 23 aprile, delibererà la tabella definitiva di attribuzione dei contributi straordinari per la gestione dell’emergenza pandemica da COVID-19. Il Consiglio ha inoltre deliberato la sospensione straordinaria, per la Stagione Sportiva 2019/2020, di tutti i criteri dell’obbligatorietà così come normati dai regolamenti vigenti e la sospensione della corresponsione delle tasse di tesseramento ai Campionati 2020/21 da parte dei Club. 

In ultimo, sono stati deliberati i contributi a fondo perduto sull’impiantistica, su indicazione della Commissione Impianti, per un totale di 440.000 euro, secondo la seguente tabella: 

 Rimanenza dei contributi per l’impiantisca deliberati il 19.12.2019

Rugby Roma Olimpic 40.000€

Bassa Bresciana 20.000€

Stade Valdotain 20.000€

Amatori Napoli 65.000€

Rugby Jesi 20.000€

Nuovi contributi per l’impiantisica per opere già completate e verificate

Rugby Parma 40.000€

Amatori Union Milano 25.000€

Fiamme Oro 40.000€

Rugby Biella 40.000€

Rugby Borgo Poncarale 40.000€

Rugby Udine 65.000€

Rugby Sile 25.000€

Condividi

La Federazione Italiana Rugby ha definito nelle scorse ore i contributi del fondo di salvaguardia a favore delle Società affiliate in relazione all’emergenza epidemiologica in atto. A 91 società lombarde sono stati destinati 430mila euro (su un totale di 2 milioni a livello nazionale).

La tabella di ripartizione dei contributi straordinari, votata all’unanimità dal Consiglio federale, prevede l’applicazione di un moltiplicatore delle attività svolte da ogni Club in relazione all’attività domestica - ad esclusione dell’attività Seniores del Peroni TOP12 - sino alla conclusione della stagione 2019/20 deliberata il 26 marzo dal Consiglio Federale. 

Eventuali segnalazioni relative alla partecipazione all’attività domestica potranno essere inviate dai Club affiliati, entro lunedì 4 maggio, all’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

CLICCA QUI PER LA TABELLA DI RIPARTIZIONE DEI CONTRIBUTI

L’erogazione dei contributi ai Club affiliati avverrà dal mese di maggio 2020, con l’applicazione di compensazioni in caso di crediti pregressi vantati da FIR nei confronti dei Club affiliati.

Condividi

Il Consiglio Federale FIR si è riunito giovedì 9 aprile in video-conferenza.

L’organo di governo del rugby italiano ha approvato all’unanimità il Bilancio Preventivo 2020, deliberando al contempo la costituzione di un fondo a sostegno al movimento, per una quota minima di 1.650.000€ - i cui criteri e modalità d’accesso saranno quanto prima comunicate - ribadendo quale priorità della Federazione il sostegno alle attività del rugby domestico.

Tale fondo sarà integrato da successive variazioni al Bilancio Preventivo 2020, partendo dalle contribuzioni volontarie manifestate dal Presidente e dai Consiglieri in auto-riduzione dei propri gettoni di partecipazione, dalle riduzioni salariali volontarie dei dirigenti, dal ricorso - ove possibile - agli ammortizzatori sociali previsti per legge in applicazione dell’emergenza COVID-19 per i dipendenti federali, per i quali FIR si è resa disponibile a garantire eventuali differenziali di stipendio e rispetto dei normali tempi di pagamento

Il Consiglio ha altresì deliberato, condividendo una raccomandazione del Collegio dei Revisori in considerazione della fluidità dell’emergenza,  un attento monitoraggio del Bilancio, a cadenza almeno mensile, per consentire l’individuazione di ulteriori risorse economiche da liberare a supporto della ripresa dell’attività domestica, salvaguardando al tempo stesso quella di alto livello.

Il Bilancio Preventivo 2020 sarà, come previsto dai regolamenti vigenti, sottoposto all’approvazione dell’organo di controllo e successivamente pubblicato su federugby.it

“L’approvazione del Bilancio Preventivo 2020 - ha dichiarato il Presidente della FIR Alfredo Gavazzi - rappresenta il primo passo formale mosso dal Consiglio Federale per consentire al movimento di far fronte al complesso momento storico che stiamo attraversando, e che non può non comportare un processo di revisione e ristrutturazione dell’azione della FIR”.

“Il nostro dovere è quello di fornire un indirizzo chiaro a tutte le componenti del rugby italiano, identificando tutte le aree di potenziale contenimento delle spese che potranno essere riconvertite a sostegno delle nostre Società. Voglio ringraziare i colleghi Consiglieri per il grande senso di responsabilità mostrato nell’approvare all’unanimità un Bilancio che, oggi più che mai, costituisce il documento programmatico fondamentale per sostenere il movimento rugbistico nazionale” ha aggiunto il Presidente federale.

Il Consiglio Federale tornerà a riunirsi in video-conferenza giovedì 16 aprile alle ore 14.30.

Condividi