News

Le giocatrici del CUS Milano, capitanate dalla nazionale Maria Magatti, hanno condotto il gioco per tutti 80 minuti, aggiudicandosi la finale di Coppa Conference FIR con un risultato di 97 a 3 contro le giocatrici toscane "Le Puma Bisenzio". La partita si è disputata questa domenica 29 maggio a Parma a conclusione di un weekend rugbistico pieno di finali, coppe e scudetti. Max Tarocco, Gabriele Paganini, Ivan Maglia e Fabrizio Villa, inseriscono "Le Erinni" nell'Albo d'Oro della Federazione 2022.

Le parole di Fabrizio Villa, Allenatore del CUS Milano: “Siamo molto soddisfatti, sia del risultato perché le finali è importante vincerle, sia per come è arrivato. Abbiamo messo a frutto il lavoro fatto in questi due anni e abbiamo trovato i meccanismi giusti facendo probabilmente la migliore partita della stagione. Una nota di merito alle nostre avversarie che non hanno mai mollato e hanno sfruttato gli spazi che abbiamo concesso”.

Condividi

Lunedì sera presso il Comitato Regionale Lombardo si è svolta, finalmente in presenza, la riunione settimanale degli Arbitri della Sezione di Milano. Questa serata ha visto protagonista Giuseppe Cilione.

Il Presidente Maurizio Vancini e tutto il Comitato hanno voluto premiare chi, ancora una volta ha dato lustro al coraggio e ai valori del Rugby.

“Ringrazio di cuore il presidente Maurizio Vancini e tutti i consiglieri del comitato regionale lombardo per questo inaspettato riconoscimento ricevuto. Anche se sulla targa è riportato il mio nome mi viene naturale condividere questo momento con ogni singolo tesserato della sezione arbitri di Milano, di cui faccio parte, a partire dal coordinatore regionale Francesco Russo, che mi ha visto muovere i primi passi con il fischietto in mano, passando per il caposezione Daniele Vagnarelli e arrivando a tutti quei ragazzi che da poco sono entrati a far parte di questo magnifico gruppo. Se è stato possibile gestire e coordinare con lucidità e prontezza l'episodio inaspettato accaduto al termine di una serena giornata di rugby, col supporto di Cristian e dei tesserati presenti in campo, è soltanto grazie a una squadra di amici, prima che colleghi, che si confronta e cresce ogni giorno per andare sui campi col solo obiettivo di far divertire in sicurezza ogni persona che ama questo magnifico sport”.

Queste le parole del nostro Beppe.

Condividi