News

Con profonda tristezza il presidente del Comitato, unitamente ai consiglieri ed allo staff, si stringe alla famiglia per la scomparsa di Vincenzo Betti. Figura storica nel movimento lombardo, ha ricoperto il ruolo di consigliere regionale, arbitro e successivamente membro del CIAR. In molti lo ricordano al seguito delle selezioni regionali, sempre attivo e sollecito, fuori e dentro il campo. Purtroppo Vincenzo si unisce al gruppo di amici che ci hanno lasciato nel recente passato. Un abbraccio alla famiglia.

Condividi

La Federazione Italiana Rugby, preso atto dell’evoluzione della pandemia da Covid-19 delle ultime settimane, ha deliberato di rinviare l’attività agonistica dei Campionati Nazionali e Regionali Seniores e Juniores, maschili e femminili.

Resta al momento confermata la data del 31 ottobre per l’avvio del Campionato Italiano Peroni TOP10, che rimane oggetto di costante controllo degli organi sanitari federali.

La delibera è stata assunta, in coerenza con le determinazioni che hanno guidato il Consiglio Federale FIR sin dall’insorgere della crisi epidemiologica, a tutela della salute dei tesserati, delle loro famiglie, delle Società e del movimento rugbistico italiano tutto.

L’avvio e la ripresa dell’attività agonistica 2020/2021 sono riprogrammate come segue: Serie A Maschile e Femminile Girone 1, 2 3 e 4, dal 22 novembre. Serie B e Serie C Girone 1, dal 29 novembre. Tutte le altre attività, organizzate dai Comitati Regionali - Serie C Girone 2, U18 Elite, U18 Regionale, U16 M/F, U14 M/F, Coppa Italia Femminile - avranno inizio il 6 dicembre, analogamente alle attività amatoriali e di propaganda. FIR Federazione continua il dialogo con le autorità di governo ed il monitoraggio della situazione. Ulteriori provvedimenti potranno essere adottati sulla base dell’evolvere della pandemia.

Il Presidente della FIR, Alfredo Gavazzi, ha dichiarato: “Insieme ai colleghi consiglieri abbiamo ritenuto necessario, per responsabilità nei confronti del Paese e della nostra comunità, riconsiderare le date di avvio dei nostri campionati nazionali e regionali, in attesa di poter misurare l’effetto delle recenti misure che il Governo ha adottato per contenere la recrudescenza della pandemia. Ogni singola Società ha compiuto grandi sacrifici negli ultimi mesi in attesa di poter tornare a vivere la socialità e la competizione che sono l’essenza della nostra disciplina, ma in virtù della funzione etica che lo sport ricopre ed a tutela della salute collettiva dobbiamo compiere un ulteriore sforzo. Valuteremo ulteriori modifiche ai calendari sulla base degli sviluppi della pandemia”.

“Vedo concretizzarsi - ha aggiunto il Presidente Gavazzi - uno dei timori che più mi hanno afflitto negli ultimi mesi, quello di un ritardo nella ripresa dell’attività nazionale. Per questo ho sin dall’estate ritenuto necessario valutare una convocazione dell’Assemblea Ordinaria Elettiva nel 2021. La ripresa dei campionati, l’accordo con CVC per la cessione delle quote Sei Nazioni, la conclusione del Torneo 2020 e la competitività della Nazionale Maschile questo autunno sono i punti nodali per garantire la sostenibilità e la continuità del movimento, completare la messa in sicurezza del rugby italiano e porre il prossimo Consiglio Federale nelle migliori condizioni per proseguire il lavoro svolto in questo quadriennio”.

La FIR ricorda a tutte le Società affiliate che lo svolgimento delle sedute di allenamento deve rispettare le restrizioni imposte dal vigente DPCM ed eventuali misure addizionali emanate dalle Regioni

Condividi

La Federazione Italiana Rugby informa che sono da intendersi sospese fino al 13 novembre tutte le attività direttamente organizzate dal Comitato Regionale Lombardia.

La decisione è stata presa in ottemperanza all’ordinanza numero 623 della Regione Lombardia che, come noto, determina la sospensione di "tutte le gare e le competizioni riconosciute di interesse regionale, provinciale o locale [...] dalle rispettive federazioni sportive nazionali, in relazione agli sport di contatto individuati con provvedimento del Ministro dello Sport del 13 ottobre 2020 e svolti dalle associazioni e società dilettantistiche".

"Le società ed associazioni dilettantistiche degli sport di contatto possono svolgere in forma individuale gli allenamenti e la preparazione atletica, a condizione che vi sia assoluta garanzia che, a cura delle stesse società ed associazioni, siano osservate le misure di prevenzione dal contagio, ivi compreso il rispetto continuativo delle distanze interpersonali di almeno due metri".

Sono sospese l’attività di competizione del Campionato di Serie C Girone 2, Coppa Italia Femminile, l’Under 18 Maschile Elite eU18 Maschile e Femminile Regionale, mentre con ordinanza del 21 ottobre sono autorizzate le attività di allenamento inclusa quella dei settori giovanili, propaganda e amatori, esclusivamente in forma individuale con distanziamento di due metri in situazione statica, dieci metri in scia e possibilità di utilizzare il pallone da gioco previamente sanificato.

Sono consentiti gli allenamenti e la regolare disputa di competizioni per le Società partecipanti all’attività nazionale - Peroni TOP10, Coppa Italia, Serie A Maschile, Serie A Femminile, Serie B, Serie C Girone 1.

Ulteriori comunicazioni faranno seguito a futuri provvedimenti delle autorità nazionali o regionali.

Condividi

COMUNICATO STAMPA FIR - ORDINANZA REGIONE LOMBARDIA N.620

Roma - La Federazione Italiana Rugby informa che, in ottemperanza all’ordinanza numero 620 della Regione Lombardia, che determina la sospensione di “tutte le gare, le competizioni e le altre attività, compresi gli allenamenti, degli sport di contatto, svolti a livello regionale o locale sia a livello agonistico che di base, dalle associazioni o società dilettantistiche” sono da intendersi sospese da sabato 17 ottobre e sino al 6 novembre tutte le attività direttamente organizzate dal Comitato Regionale Lombardia.

Nello specifico sono sospese l’attività del Campionato di Serie C Girone 2, Coppa Italia Femminile, l’Under 18 Maschile Elite e U18 Maschile e Femminile Regionale e ogni altra attività di competizione e allenamento inclusa quella dei settori giovanili, propaganda e amatori all’interno della Regione Lombardia. 

Sono invece consentiti gli allenamenti e la regolare disputa di competizioni per le Società partecipanti all’attività nazionale - Peroni TOP10, Coppa Italia, Serie A Maschile, Serie A Femminile, Serie B, Serie C Girone 1. 

Ulteriori comunicazioni faranno seguito a futuri provvedimenti delle autorità nazionali o regionali

Condividi

In considerazione delle problematiche legate all’emergenza sanitaria, le riunioni
per campionati e per attività minirugby saranno programmate entrambe on line, sulla
piattaforma Zoom, secondo il seguente programma:


21 ottobre 2020 H. 20.30 (al termine dell’assemblea delle Società) campionati
seniores e giovanili – link per accedere https://us02web.zoom.us/j/88552239057
ID riunione: 885 5223 9057


26 ottobre 2020 H. 19.30 attività minirugby – U12 – U14 – link per accedere
https://us02web.zoom.us/j/81985251038 ID riunione: 819 8525 1038


Per non oltrepassare il numero massimo di accessi consentito dalla piattaforma,
si raccomanda al massimo tre connessioni per Società.


Sarà possibile accedere alla piattaforma 15 minuti prima dell’inizio delle riunioni.

 

In allegato tutte le informazioni tecniche e di norme di comportamento da seguire nel corso delle riunioni.

Condividi

Il Presidente del Comitato, unitamante al Consiglio e a tutto lo staff, si stringe alla famiglia per la scomparsa di Giuseppe "Pino" Ragusi, figura storica del movimento lombardo. Ex presidente del Comitato Lombardo, ex arbitro, è stato anche il capostipite di una progenie di rugbysti di alto livello. A tutti loro le piu sentite condiglianze del Comitato Lombardo.

Condividi